Viva New York

Viva New York

  sinossi

Sette lettere indirizzate agli italiani, dense di curiosità e considerazioni inedite, che descrivono il ritorno sulle scene della capitale d’Occidente, secondo una rappresentazione però distante dall’idea che molti hanno ancora della Grande Mela, legata più che altro a Wall Street, Sex & the City e Woody Allen. Ogni lettera racconta, da un punto di vista inconsueto e ben documentato, la vivacità economica e sociale ritrovata della New York City dei nuovi Anni Venti. La Grande Mela raccontata da Galletto è una delle città più progressiste del pianeta, con politiche di welfare e per l’ambiente all’avanguardia, dove sta trionfando un inedito profilo di business guidato da giovani attivisti di un nuovo capitalismo, multiculturale, indirizzato a fornire servizi sociali e a sviluppare nuove tecnologie. Quello di New York City è un modello cui dovrebbero ispirarsi le città italiane: fa perno su formidabili agenzie comunali, su una rete sterminata di organizzazioni non profit, su un incubatore di scienze e conoscenze interconnesso con università e centri di ricerca, attivi su Life Science e incentrati su progetti come One NYC e Computer Science for All. Oggi a New York si respira un’aria di un nuovo Rinascimento, agevolato dalla mano pubblica, che ha portato la città a raggiungere il secondo posto nel mondo dopo la celebre Silicon Valley, come hub di innovazione tecnologica, per numero di start up e investimenti in venture capital, posizionandosi al primo posto nelle Life Sciences e nell’imprenditoria tech femminile.


  autore

  • Gianluca Galletto

    Esperto di sviluppo e innovazione urbana, dopo gli studi alla Bocconi di Milano si è trasferito a New York. Dopo quasi tre lustri di lavoro nel settore finanziario, si è impegnato accanto al sindaco Bill de Blasio nell’amministrazione pubblica della Città di New York. Da sempre attivo in politica in Italia e negli Usa (accanto a Barack Obama per le presidenziali del 2008 e del 2012), oggi è il principale punto di riferimento del centrosinistra italiano a New York, e tra i fondatori del Pd negli Stati Uniti.

  sinossi

Sette lettere indirizzate agli italiani, dense di curiosità e considerazioni inedite, che descrivono il ritorno sulle scene della capitale d’Occidente, secondo una rappresentazione però distante dall’idea che molti hanno ancora della Grande Mela, legata più che altro a Wall Street, Sex & the City e Woody Allen. Ogni lettera racconta, da un punto di vista inconsueto e ben documentato, la vivacità economica e sociale ritrovata della New York City dei nuovi Anni Venti. La Grande Mela raccontata da Galletto è una delle città più progressiste del pianeta, con politiche di welfare e per l’ambiente all’avanguardia, dove sta trionfando un inedito profilo di business guidato da giovani attivisti di un nuovo capitalismo, multiculturale, indirizzato a fornire servizi sociali e a sviluppare nuove tecnologie. Quello di New York City è un modello cui dovrebbero ispirarsi le città italiane: fa perno su formidabili agenzie comunali, su una rete sterminata di organizzazioni non profit, su un incubatore di scienze e conoscenze interconnesso con università e centri di ricerca, attivi su Life Science e incentrati su progetti come One NYC e Computer Science for All. Oggi a New York si respira un’aria di un nuovo Rinascimento, agevolato dalla mano pubblica, che ha portato la città a raggiungere il secondo posto nel mondo dopo la celebre Silicon Valley, come hub di innovazione tecnologica, per numero di start up e investimenti in venture capital, posizionandosi al primo posto nelle Life Sciences e nell’imprenditoria tech femminile.

  autore

  • Gianluca Galletto

    Esperto di sviluppo e innovazione urbana, dopo gli studi alla Bocconi di Milano si è trasferito a New York. Dopo quasi tre lustri di lavoro nel settore finanziario, si è impegnato accanto al sindaco Bill de Blasio nell’amministrazione pubblica della Città di New York. Da sempre attivo in politica in Italia e negli Usa (accanto a Barack Obama per le presidenziali del 2008 e del 2012), oggi è il principale punto di riferimento del centrosinistra italiano a New York, e tra i fondatori del Pd negli Stati Uniti.

Viva New York

Rinasce la Grande Mela, un'occasione anche per l'Italia
Ti potrebbero interessare
In offerta!

Tubi or not to be

Claudio Bolzani
-50%  9,00
In offerta!

Il farmacista perduto

Vittorio Contarina
-50%  7,50
In offerta!

È la guerra, bellezza!

Luciano Tirinnanzi
-25%  11,25
In offerta!

Il capitale naturale

Daniele Moretti
-25%  12,00

Bolgheri

Luciano Tirinnanzi
 25,00