Il grande ricatto

Il grande ricatto

  sinossi

È il maggio del 2021 quando a Ceuta, exclave spagnola in Marocco, in meno di 48 ore la polizia di frontiera permette a più di 10 mila persone, tra cui oltre mille minori, di entrare in territorio spagnolo spalancando loro i cancelli. È un caos pianificato attraverso cui il Regno di Mohammed VI reagisce alla decisione del governo iberico di ospitare in Spagna il leader del Fronte Polisario Brahim Ghali per curarsi dal Covid-19. La crisi riapre l’annosa disputa sulla sovranità del Sahara Occidentale, spina nel fianco per Rabat dagli anni Settanta. Quello del Marocco non è l’unico caso in cui, negli ultimi anni, Paesi extraeuropei hanno rivolto contro Bruxelles l’arma dell’immigrazione strumentale. Ne sanno qualcosa la Turchia di Erdogan e la Bielorussia di Lukashenko. Questo libro fa luce su un fenomeno che tiene sotto scacco la fragile strategia dell’Unione Europea nella gestione dei flussi migratori, sfruttando le tragedie di migliaia di vite umane in fuga da guerre e persecuzioni. Dinamiche di cui poco o per nulla si parla. E che invece riguardano direttamente il nostro continente e il nostro Paese.


  autore

  • Costantino Pistilli

    Classe 1980, originario di Cori in provincia di Latina. Stu-di in sociologia, ha collaborato con L’Occidentale, Fondazione Magna Carta, L’Opinione delle Libertà, Panorama, Il Giornale, Tpi. Analista politico, ha lavorato per la Commissione Esteri del Parlamento italiano e per la Commissione Esteri del Parlamento europeo.

  sinossi

È il maggio del 2021 quando a Ceuta, exclave spagnola in Marocco, in meno di 48 ore la polizia di frontiera permette a più di 10 mila persone, tra cui oltre mille minori, di entrare in territorio spagnolo spalancando loro i cancelli. È un caos pianificato attraverso cui il Regno di Mohammed VI reagisce alla decisione del governo iberico di ospitare in Spagna il leader del Fronte Polisario Brahim Ghali per curarsi dal Covid-19. La crisi riapre l’annosa disputa sulla sovranità del Sahara Occidentale, spina nel fianco per Rabat dagli anni Settanta. Quello del Marocco non è l’unico caso in cui, negli ultimi anni, Paesi extraeuropei hanno rivolto contro Bruxelles l’arma dell’immigrazione strumentale. Ne sanno qualcosa la Turchia di Erdogan e la Bielorussia di Lukashenko. Questo libro fa luce su un fenomeno che tiene sotto scacco la fragile strategia dell’Unione Europea nella gestione dei flussi migratori, sfruttando le tragedie di migliaia di vite umane in fuga da guerre e persecuzioni. Dinamiche di cui poco o per nulla si parla. E che invece riguardano direttamente il nostro continente e il nostro Paese.

  autore

  • Costantino Pistilli

    Classe 1980, originario di Cori in provincia di Latina. Stu-di in sociologia, ha collaborato con L’Occidentale, Fondazione Magna Carta, L’Opinione delle Libertà, Panorama, Il Giornale, Tpi. Analista politico, ha lavorato per la Commissione Esteri del Parlamento italiano e per la Commissione Esteri del Parlamento europeo.

Il grande ricatto

L'apertura delle frontiere come strumento di pressione politica
Ti potrebbero interessare

Ottobre Nero

Stefano Piazza
 15,00
In offerta!

Hard rock America

AA.VV.
Il prezzo originale era: € 9,00.Il prezzo attuale è: € 5,40.
In offerta!

L’Iran Funesto

AA.VV.
Il prezzo originale era: € 9,00.Il prezzo attuale è: € 5,40.
In offerta!

Tramonto Russo

AA.VV.
Il prezzo originale era: € 9,00.Il prezzo attuale è: € 5,40.
In offerta!

Vivo, morto o Kim

AA.VV.
Il prezzo originale era: € 5,00.Il prezzo attuale è: € 3,00.