I Corrotti

I Corrotti

  sinossi

Negli ultimi anni l’Italia si è dotata di importanti strumenti normativi per contrastare la corruzione: dall’approvazione della legge 190/2012 all’istituzione dell’Anac, dal primo Piano nazionale anticorruzione al diritto generalizzato di accesso agli atti e alla disciplina a tutela dei whistleblower. Questi sviluppi non hanno però estirpato alla radice un fenomeno legato, per sua stessa natura, all’essere umano e ai suoi «difetti» congeniti.
Ma ci sono ancora margini per impedire
le infiltrazioni della criminalità organizzata nelle istituzioni e nella pubblica amministrazione e fermare i corrotti. Dopo Tangentopoli e gli affari sporchi del post terremoto a L’Aquila, il nostro Paese può risalire la china. Per farlo serve da un lato una consapevolezza da parte dei cittadini, chiamati a partecipare attivamente alla vita politica e alla governance della società; dall’altro una classe politica e dirigente che rispetti il «contratto sociale» stretto con il popolo.


  autore

  • Luiz Scarpelli

    Advogado italo-brasiliano, è iscritto presso i Consigli dell’Ordine degli Avvocati brasiliano di São Paulo, Rio de Janeiro, Minas Gerais, Espírito Santo e Goiás, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati portoghese di Coimbra, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma e presso il Council of Bars and Law Societies of Europe di Bruxelles.

  sinossi

Negli ultimi anni l’Italia si è dotata di importanti strumenti normativi per contrastare la corruzione: dall’approvazione della legge 190/2012 all’istituzione dell’Anac, dal primo Piano nazionale anticorruzione al diritto generalizzato di accesso agli atti e alla disciplina a tutela dei whistleblower. Questi sviluppi non hanno però estirpato alla radice un fenomeno legato, per sua stessa natura, all’essere umano e ai suoi «difetti» congeniti.
Ma ci sono ancora margini per impedire
le infiltrazioni della criminalità organizzata nelle istituzioni e nella pubblica amministrazione e fermare i corrotti. Dopo Tangentopoli e gli affari sporchi del post terremoto a L’Aquila, il nostro Paese può risalire la china. Per farlo serve da un lato una consapevolezza da parte dei cittadini, chiamati a partecipare attivamente alla vita politica e alla governance della società; dall’altro una classe politica e dirigente che rispetti il «contratto sociale» stretto con il popolo.

  autore

  • Luiz Scarpelli

    Advogado italo-brasiliano, è iscritto presso i Consigli dell’Ordine degli Avvocati brasiliano di São Paulo, Rio de Janeiro, Minas Gerais, Espírito Santo e Goiás, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati portoghese di Coimbra, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma e presso il Council of Bars and Law Societies of Europe di Bruxelles.

I Corrotti

Dinamiche sociali e strategie di contrasto.
Ti potrebbero interessare
In offerta!

Naufragio mediterraneo

Michela Mercuri, Paolo Quercia
-50%  8,00
In offerta!

La rosa geopolitica

Mirko Mussetti
-25%  11,25
In offerta!

Le guerre degli altri

Marco Giaconi
-50%  7,50
In offerta!

Gli psicopatici

Luiz Scarpelli
-50%  6,50
In offerta!

Africa, impresa possibile

Alessandro Vinci
-50%  6,00