,

Naufragio mediterraneo

Naufragio mediterraneo

,

  sinossi

In questo saggio gli autori ripercorrono gli avvenimenti che hanno portato alla delicata situazione attuale nel Mediterraneo: dallo scoppio delle primavere arabe in Medio Oriente e Nord Africa e dalla caduta di Gheddafi in Libia, alla centralità sempre più marcata dell’Egitto di Al-Sisi e della Turchia di Erdogan, ai flussi migratori e ai traffici di esseri umani che attraversano il Mare Nostrum. Il collasso di confini e Stati in Africa e in Medio Oriente, come era prevedibile, si è riversato con forza crescente sulla tenuta del continente europeo. Un effetto domino che ha finito per isolare l’Italia. Galleggiare in queste acque non è più sufficiente. Per non restare ai margini serve una vera politica nel Mediterraneo e in Africa. Perché solo un’Italia che conta nel Mediterraneo potrà contare in Europa.


  autore

  • Michela Mercuri

    Docente universitario, analista, consulente, autrice, editorialista e opinionista sulla politica di Mediterraneo e Medio Oriente. Tra le sue pubblicazioni Incognita Libia e Migrazioni nel Mediterraneo (FrancoAngeli).

  • Paolo Quercia

    Ricercatore, analista e consulente di politica estera e sicurezza, è direttore di GeoTrade - Rivista di geopolitica del commercio estero. Insegna Studi strategici e Sistemi di intelligence all’Università di Perugia. È stato consulente dei ministeri della Difesa, dello Sviluppo Economico e degli Affari Esteri. È direttore scientifico del Centro studi Awos - A World of Sanctions.

  sinossi

In questo saggio gli autori ripercorrono gli avvenimenti che hanno portato alla delicata situazione attuale nel Mediterraneo: dallo scoppio delle primavere arabe in Medio Oriente e Nord Africa e dalla caduta di Gheddafi in Libia, alla centralità sempre più marcata dell’Egitto di Al-Sisi e della Turchia di Erdogan, ai flussi migratori e ai traffici di esseri umani che attraversano il Mare Nostrum. Il collasso di confini e Stati in Africa e in Medio Oriente, come era prevedibile, si è riversato con forza crescente sulla tenuta del continente europeo. Un effetto domino che ha finito per isolare l’Italia. Galleggiare in queste acque non è più sufficiente. Per non restare ai margini serve una vera politica nel Mediterraneo e in Africa. Perché solo un’Italia che conta nel Mediterraneo potrà contare in Europa.

  autore

  • Michela Mercuri

    Docente universitario, analista, consulente, autrice, editorialista e opinionista sulla politica di Mediterraneo e Medio Oriente. Tra le sue pubblicazioni Incognita Libia e Migrazioni nel Mediterraneo (FrancoAngeli).

  • Paolo Quercia

    Ricercatore, analista e consulente di politica estera e sicurezza, è direttore di GeoTrade - Rivista di geopolitica del commercio estero. Insegna Studi strategici e Sistemi di intelligence all’Università di Perugia. È stato consulente dei ministeri della Difesa, dello Sviluppo Economico e degli Affari Esteri. È direttore scientifico del Centro studi Awos - A World of Sanctions.

Naufragio mediterraneo

Come e perché abbiamo perso il Mare Nostrum
Ti potrebbero interessare
In offerta!

Storie stupefacenti

Giampaolo Pinna
-50%  6,00
In offerta!

L’ultimo muro d’Europa

Giovanni Vazzana
-50%  6,00
In offerta!

Gli psicopatici

Luiz Scarpelli
-50%  6,50
In offerta!

I Corrotti

Luiz Scarpelli
-50%  6,00
In offerta!

Il mondo dopo lo Stato Islamico

AA.VV.
-50%  5,00