Il 9 aprile “Figlie di Eva” e “America Contro” alla John Cabot University di Roma

8 Aprile 2024

Martedì 9 Aprile, alle ore 18:00, presso l’Aula Magna della John Cabot University (Via della Lungara, 233 – Roma) si terrà la presentazione di due attualissimi libri che trattano aspetti diversi della situazione politica e sociale negli Stati Uniti, editi dalla Casa Editrice Paesi Edizioni: America Contro di Federico Leoni e Figlie di Eva di Liliana Faccioli Pintozzi. Gli autori sono entrambi giornalisti di Skytg24.

In dialogo con i due autori saranno presenti: l’ex Ambasciatore d’Italia negli USA Gianni Castellaneta, il Direttore dell’Istituto Affari Internazionali Nathalie Tocci e la Docente di Comunicazione alla John Cabot University Barbara Ottaviani Jones. Modererà l’evento Federigo Argentieri Docente di Scienze Politiche alla John Cabot University e Direttore del Guarini Institute for Public Affairs.

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi al seguente link: https://forms.office.com/e/tz5gVhJJSX

Il libro “America Contro” di Federico Leoni analizza in modo davvero completo e puntuale la crisi della democrazia e prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Il libro rappresenta un nuovo tassello di un ampio progetto editoriale: nasce come programma televisivo su Sky tg24, prosegue come podcast e adesso atterra su carta nei mesi decisivi che separano dalle nuove elezioni. Quello raccontato dall’autore è un Paese in crisi di identità, polarizzato su più fronti: dalla Wokeness e dalle nuove “guerre culturali” sulle ingiustizie sociali, il genere, l’etnia e il linguaggio politicamente corretto, all’immigrazione, dalle armi all’aborto, dal diritto di voto alla crisi climatica, dalla guerra in Ucraina a quella in Medio Oriente.

Indagando queste tematiche, il saggio si divide in due parti. La prima è dedicata agli argomenti al centro del dibattito politico americano che si terrà da qui alle prossime elezioni presidenziali del 5 novembre 2024: dalla crisi di leadership nei partiti tradizionali ai sostenitori del trumpismo, dagli interessi delle lobby agli scenari internazionali. La seconda, ricostruendo genesi e ferite ancora oggi lasciate aperte dalla Guerra di Secessione, riflette sulle ragioni più profonde dell’abisso tra le “due Americhe” attraverso il confronto con politologi, giornalisti e scrittori americani, tutti influenti e tutti diversi tra loro per convinzioni e atteggiamento: tra questi William T. Vollmann, Ken Kalfus e Noam Chomsky.

Il libro “Figlie di Eva” dell’autrice Liliana Faccioli Pintozzi è un lavoro molto ricco e affronta in maniera approfondita grandi temi come quello della Politica internazionale e dei Diritti Umani. Il libro parte da una linea rossa che accomuna le grandi proteste di massa degli ultimi anni: nascono tutte a tutela dei diritti delle donne. Vale per la lotta per l’istruzione e per il diritto di esistere nell’Afghanistan dei Talebani; vale per la battaglia contro il velo e per il diritto di scegliere nell’Iran degli Ayatollah; e vale negli Stati Uniti del diritto all’aborto messo in discussione e del #metoo.

Autori e relatori

Federico Leoni – Classe 1977, giornalista professionista, è caporedattore a Sky Tg24. Segue da inviato le elezioni presidenziali americane dal 2008. Autore di due romanzi, Starry Night (Ensemble) e Dicerie della notte (Solferino), è co-autore del saggio John McCain, Tutte le guerre di Maverick (Utet) e autore del libro-rivelazione Fascisti d’America (Paesi Edizioni, 2021).

Liliana Faccioli Pintozzi – Romana con radici salentine, è a Sky TG24 sin dalla fondazione. Corrispondente da Bruxelles, New York, Londra, e inviata su molti dei fronti più interessanti degli ultimi 20 anni, ora è Caporedattore Esteri e autore e conduttrice di “Mondo”.

Federigo Argentieri, laureato in Scienze politiche all’Università “La Sapienza” di Roma e PhD in Storia contemporanea alla ELTE di Budapest, ha lavorato per quattordici anni nei centri studi e insegnato all’Università di Firenze e in altri atenei italiani e americani. Dal 1996 è professore di Scienze politiche presso la John Cabot University di Roma, dove dirige il Guarini Institute for Public Affairs. I suoi studi vertono principalmente sull’Europa centro-orientale, con particolare riferimento ad Ungheria e Ucraina, sulla sicurezza europea durante e dopo la guerra fredda e sul ruolo degli intellettuali nei regimi totalitari. Tra le pubblicazioni recenti, un capitolo del libro di testo Central and Eastern European Politics, From Communism to Democracy, giunto alla quinta edizione. Collabora al “Corriere della Sera” e al supplemento settimanale “La Lettura”.

Barbara Ottaviani Jones, dopo il conseguimento del dottorato in Lingue moderne nel 2016 presso il Middlebury College nel Vermont, è stata Postdoc presso il Dipartimento di Italiano e Francese dell’Arizona State University. Ha conseguito il Master in Communication Media Studies (DAMS) nel 2003 presso l’Università Roma TRE di Roma, Italia. Parla correntemente inglese, italiano, francese e spagnolo e nel 2019 ha ottenuto la certificazione TEFL. Insegna lingue straniere e corsi di cinema e media studies da più di 15 anni. Ha lavorato nell’amministrazione accademica come direttrice degli Erasmus e consulente accademico per gli studenti internazionali. I suoi interessi accademici sono la storia del cinema e dei media, la teoria e la filosofia del cinema, il cinema e la sociologia, lo sfruttamento e il cinema indipendente, suono e film, la teoria del genere e del femminismo, l’adattamento storico nel cinema, le rappresentazioni cinematografiche delle razze e etnie, la tecnologia cinematografica, la celebrità e la performance sullo schermo, il cinema europeo dopo il 1945 e il documentario. La sua concentrazione in linguistica riguarda principalmente le lingue italiana, inglese e francese. Grazie alle sue diverse esperienze presso Citibank, University of Central Florida, Arizona State University, Flagler College e il Consolato italiano del commercio estero, ha dimostrato il suo valore nell’insegnamento accademico, nella ricerca, nella gestione di progetti e nella creazione di relazioni.

Nathalie Tocci è direttore dell’Istituto Affari Internazionali, part-time professor alla School of Transnational Governance dell’European University Institute, professore onorario all’Università di Tübingen e amministratore non esecutivo e indipendente di Acea. È stata Special Adviser dell’Alto rappresentante dell’Ue Federica Mogherini e di Josep Borrell. In tale veste ha lavorato alla stesura della strategia globale dell’Unione europea e alla sua attuazione. È Europe’s Futures fellow presso l’Institut für die Wissenschaften vom Menschen (Iwm), è stata Pierre Keller Visiting Professor alla Harvard Kennedy School e, prima di diventarlo per Acea, è stata consigliere indipendente prima di Edison e poi di Eni. Precedentemente è stata ricercatrice al Centre for European Policy Studies (CEPS) di Bruxelles, alla Transatlantic Academy di Washington, all’Istituto universitario europeo di Fiesole, e ha insegnato al Collegio d’Europa di Bruges.
I suoi attuali interessi scientifici riguardano l’integrazione europea e la politica estera europea, il Medio Oriente, l’Europa orientale, le relazioni transatlantiche, il multilateralismo, la risoluzione dei conflitti, l’energia, il clima e la difesa.

Giovanni Castellaneta. Nato a Gravina in Puglia (BA) il 11/09/1942, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma. È stato ambasciatore italiano in Australia (e in alcuni Stati dell’Oceano Pacifico), in Iran, Rappresentante del Governo in Albania e ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti (2005-2009), presso l’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) e le Bahamas. È stato consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio e suo rappresentante personale per i Vertici del G7/G8 dal 2001 al 2005. Inoltre, dal 2002 al 2012 ha ricoperto la carica di Consigliere d’Amministrazione di Leonardo/Finmeccanica e Vicepresidente dell’omonimo Gruppo. Dal 2010 al 2016 è stato Presidente del Consiglio di Amministrazione di SACE, e dal 2012 al 2017 ha ricoperto la carica di Presidente di Italfondiario S.p.A.. È stato Senior Advisor per l’Italia di Fortress Investment Group. A far tempo dal 2013, e sino a giugno 2018, è stato Presidente di Torre SGR S.p.A., carica che ha inoltre ricoperto in Milanosesto S.p.A. dal marzo 2014 al luglio 2018. Attualmente ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione di doValue S.p.A.

Per maggiori informazioni: 

paesiedizioni.it

Ufficio Stampa:

Elena Matteucci

Cell. +39 333 2945411

ufficiostampa@paesiedizioni.it